Domanda on line per l’accesso al credito d’Imposta per le imprese per interventi di bonifica amianto

Bonifica dei terreni contaminati: una guida preziosa del Sole 24 Ore
4 dicembre 2016
Geos Environment augura a tutti voi Buone Feste
22 dicembre 2016
Show all

Domanda on line per l’accesso al credito d’Imposta per le imprese per interventi di bonifica amianto

L’art.56 della Legge 28 dicembre 2015, n. 221 ha introdotto il credito d’imposta a favore dei soggetti titolari di reddito di impresa che effettuano nell’anno 2016 interventi di bonifica da amianto su beni e strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato. Il Decreto Ministeriale del 15 giugno 2016 ha definito le modalità attuative dell’agevolazione. Le risorse stanziate ammontano a complessive Euro 17 milioni.
Requisiti richiesti

  • interventi relativi a beni e strutture produttive ubicati nel territorio nazionale, realizzati nel rispetto della normativa ambientale e di sicurezza dei luoghi di lavoro;
  • interventi aventi come oggetto la rimozione e smaltimento di amianto e non l’incapsulamento o confinamento;
  • interventi di importo unitario minimo pari a 20mila euro per singola impresa unica;
  • interventi conclusi al momento della presentazione della domanda e per i quali siano state emesse le corrispondenti fatture, nel periodo compreso tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre 2016;
  • interventi inseriti in apposito Piano di Lavoro, redatto ai sensi dell’art. 256 del D. Lgs. 81/2008 e s. m. e i., relativo ad intervento di bonifica unitariamente considerato per l’unità produttiva di riferimento;
  • interventi per i quali sia stata effettuata comunicazione di avvenuta ultimazione dei lavori/attività di cui al Piano di Lavoro alla ASL competente e che questa li abbia approvati secondo le modalità previste.

Il credito d’imposta verrà riconosciuto nella misura del 50% delle spese sostenute, previa verifica dell’ammissibilità dei requisiti a cura del Ministero dell’Ambiente, secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande e fino ad esaurimento dell’ammontare delle risorse disponibili. La data ultima di scadenza per la presentazione delle domande è il 31 marzo 2017.

Modalità di presentazione della domanda:

  • La domanda va presentata entro e non oltre il 31 marzo 2017

Per la presentazione della domanda è necessario registrarsi al portale appositamente dedicato già presente alla pagina web www.minambienteamianto.ancitel.it. La stessa domanda  dovrà  essere presentata dal titolare o dal legale rappresentante. Il credito d’imposta sarà poi riconosciuto a seguito di opportuna verifica dell’ammissibilità dei requisiti da parte del Ministero dell’Ambiente, in base all’ordine cronologico di presentazione, ed in ogni caso, fino all’esaurimento delle risorse messe a disposizione

 

eternit-sui-tetti-allarme-nella-bassaun-milione-di-metri-quadri-in-31-paes_4324d926-9dfa-11e5-aafb-3bfb2f4477c2_998_397_big_story_detail