L’assainissement des terres: un guide précieux du Sole 24 Ore

mondo-ecologico-piccolo
Circulaire conférence de formation de l’économie: Le Ing.Marotta a parlé de la sécurité des anciennes zones de décharges de déchets
30 November 2016
eternit-sui-tetti-allarme-nella-bassaun-milione-di-metri-quadri-in-31-paes_4324d926-9dfa-11e5-aafb-3bfb2f4477c2_998_397_big_story_detail
demande en ligne pour l’accès au crédit d’impôt pour les entreprises pour les travaux d’enlèvement de l’amiante
4 December 2016
Show all

L’assainissement des terres: un guide précieux du Sole 24 Ore

15226621_1158674767573809_1570035829_n

“La bonifica dei terreni contaminati. Osservazioni critiche, linee guida e proposte normative” è una prestigiosa guida, a cura di Raffaele Cossu, docente dell’Università degli studi di Padova, e  firmata da Gruppo 24 Ore editore, su una delle tematiche legate alla tutela dell’ambiente che oggi richiede maggiore attenzione.

Il valore della guida è arricchito dall’attività svolta dal gruppo di esperti di massimo rilievo, fra cui l’Ing. Antonio Marotta, di Geos Environment, che costituiscono il Comitato Tecnico Terreni Contaminati (CTTC) e chiamati a dare contributo con documentazioni di lavoro dettagliate, note tecniche e proposte di modifiche legislative.

I siti contaminati infatti in Italia oggi costituiscono più o meno il 3% dell’intero territorio del Paese. Queste aree hanno per la maggior parte ospitato o ospitano tuttora, insediamenti industriali importanti. Su questi terreni sono in corso importanti processi di reindustrializzazione che prevedono procedure più semplici, ma ancora troppo problematiche per consentire un risanamento ambientale soddisfacente.

Ancora più complicata è la situazione dei cosiddetti “siti orfani”, aree che non hanno attività industriali in essere  o aree che sono state oggetto di sversamenti di rifiuti tossici, come la tristemente nota “Terra dei fuochi”.

L’applicazione di nuove tecnologie, la semplificazione legislativa e amministrativa sono fondamentali per affrontare e risolvere in maniera esaustiva il tema dei siti contaminati.

L’Ingegner Antonio Marotta ha fornito a tal proposito, un prezioso contributo sul capitolo riguardante i “Materiali di Scavo” all’interno del quale vengono affrontate problematiche quali: la verifica qualitativa dei materiali di scavo, le aree di deposito, i materiali di scavo contenenti amianto o il riutilizzo di questi ultimi nei cantieri di piccole dimensioni.

Il lavoro contenuto all’interno della guida si pone come risposta a tutti quegli interrogativi che i cittadini da anni pongono al mondo della politica.

15226621_1158674767573809_1570035829_n